Modulo in caricamento, attendere...

Modulo: pages, Dimensione: 14,12 Kb

22 giugno 2018

Passaggio della campana “ricchissimo” per il Lions Club Umbertide

 

Non solo il passaggio delle consegne al presidente entrante, ma anche l’ingresso di

un nuovo socio, il service annuale a favore del Campus Leonardo da Vinci di

Umbertide e quello dedicato alle zone terremotate, oltre alla consegna dei

riconoscimenti ottenuti per il concorso “Un poster per la pace”

di Raffaello Agea

 

Umbertide – Dire che il programma della serata dedicata al passaggio della campana del Lions Club

Umbertide sia stato un concentrato di “we serve” è forse riduttivo.

Il servire del club umbertidese si è “nutrito” nel corso dell’evento di alcuni importanti momenti che

caratterizzano l’attività del sodalizio.

Prima di cedere il martello a Mirco Borscia, che guiderà il club nell’anno sociale 2018/2019, il

presidente uscente Rolando Pannacci, che peraltro andrà a ricoprire l’incarico di presidente della

zona A della IX circoscrizione del distretto 108L, ha voluto scolpire alcuni importanti momenti di

quello appena trascorso.

 

 

 

Alla presenza di Rosalba Bruno, di Federica Ravacchioli e di Alessio Dorelli, di Manlio Orlandi e di Marco Fantauzzi, rispettivamente presidente della IX circoscrizione, coordinatrice distrettuale del

concorso “Un poster per la pace”, presidente della zona A della IX circoscrizione, presidente della

VIII circoscrizione e cerimoniere distrettuale per l’anno 2017/2018, nonché, sempre per l’anno

sociale appena terminato, dei presidenti del Lions Club Città di Castello Host Donatello Torrioli, del Lions Club Montone Aries Silvia Polidori, del Lions Club Città di Castello Tiferno Pietro Paolieri, oltre all’incoming del Lions Club Foligno Fabrizio Bravi, ha prestato il giuramento di rito un nuovo socio.

Si tratta di Dino Valigi, imprenditore perugino impegnato nel settore sanitario, che da tempo

frequenta con notevole interesse il Lions Club Umbertide. A presentarlo Mauro Tarragoni Alunni,

segretario del Club e “padrino” eccellente, al quale è stato conferito lo speciale riconoscimento per

la crescita sociale nell’anno del centenario.

 

 

 

 

Dopo il caloroso saluto al nuovo entrato, la scaletta è proseguita con la consegna del premio al

merito, che è anche una borsa di studio, dedicato agli studenti del Campus Leonardo da Vinci di

Umbertide e che è ormai uno dei services permanenti del Club. Ad aggiudicarsi il riconoscimento

quest’anno è stata Chiara Moroni, studentessa della classe IV B dell’indirizzo “professionale servizi

per il commercio”, con la suggestiva motivazione che vale la pena trascrivere:

«per i meriti scolastici conseguiti, che l’hanno vista distinguersi nel corso degli anni, oltre che per un serio e proficuo impegno scolastico, per spirito di collaborazione e solidarietà nei confronti di una compagna con bisogni educativi speciali, divenendo un costante punto di riferimento per tutto il

gruppo classe, anche in contesti extrascolastici».

Alla consegna del premio, quale ulteriore testimonianza della collaborazione che su diversi fronti

unisce il Campus ed i Lions umbertidesi, insieme ai docenti Prof.ssa Sonia Venturi e Prof. Stefano

Mencaroni che hanno coordinato la valutazione, è intervenuta la dirigente scolastica Prof.ssa Franca

Burzigotti che ha sottolineato come l’eccellenza dell’istituzione scolastica della quale i risultati

degli studenti sono la chiara testimonianza, trovi un punto di contatto con la società civile e con il

mondo dell’associazionismo anche grazie all’impegno del Lions Club Umbertide.

Ancora sul versante scolastico, la Scuola Media Mavarelli Pascoli di Umbertide, che da più di un

decennio partecipa con risultati di assoluto rilievo al concorso “Un poster per la pace”, ha ottenuto

un considerevole riconoscimento: quest’anno Cristina Ceccagnoli della classe III C, si è classificata

al terzo posto a livello distrettuale. Il riconoscimento è stato consegnato da Federica Ravacchioli,

che insieme alla dirigente scolastica Prof.ssa Gabriella Bartocci, ha avuto modo di sottolineare la

grande partecipazione della scuola, che rappresenta l’impegno per una pace che non è solo “non

guerra, ma anche il contributo per un mondo migliore a tutti i livelli.

Si è poi completato il percorso del service “Sulla strada per la solidarietà”, che oltre alla raccolta

fondi realizzata in occasione del raduno di auto e moto storiche della scorsa primavera al quale

hanno partecipato tutti i clubs della zona A della IX circoscrizione ed il Lions Clube Gualdo Tadino

Nocera Umbra, ha beneficiato di un consistente contributo economico di uno dei parnters della

manifestazione: l’Autocarrozzeria Grifo di Perugia, nella persona del titolare Enzo Ciabatta, ha

consegnato a Pannacci il “rituale” assegno che insieme a quanto già raccolto consentirà il restauro

di un reliquiario di epoca gotica conservato all’interno di una chiesa della frazione di Colle di

Avendita, nel comune di Cascia, già danneggiato dal sisma del 2016 ed al quale la comunità è molto

legata, oltre che devota.

Last but not least il giuramento del nuovo consiglio direttivo del Lions Club Umbertide, così

composto per l’anno 2018/2019:

1° vice presidente Francesco Cancian,

2° vice presidente e addetto stampa Raffaello Agea,

segretario e officer telematico Mauro Tarragoni Alunni,

tesoriere Amedeo Fiorucci,

censore e revisore dei conti Antonio Giovannoni,

cerimoniere e presidente comitato soci Amato Caporali ,

membri comitato soci e consiglieri Anna Paola Giacché e Fortunato Giovannoni,

consiglieri Claudio Ercolani, Marcello Rosini, Giancarlo Mauri, Michele Farabbi.

 

Prima del tocco della campana che segna l’inizio del nuovo anno sociale, il neo presidente Mirco

Borscia, che vanta un cospicuo numero di anni di militanza, ha sottolineato come l’azione del Lions

Club Umbertide, del quale le molteplici iniziative che hanno coronato la cerimonia sono il più

fulgido esempio, cerchi da sempre, con sforzi sempre più consistenti negli ultimi anni, di essere

vicino alla propria comunità e di intercettarne le necessità a tutti i livelli. Un impegno per il quale

Borscia, che è professionista che fa della concretezza di suo mantra, saprà dare il meglio di sé: per

una crescita dell’associazione nel segno della continuità e dell’innovazione al tempo stesso.

Ha chiuso la serata il presidente di circoscrizione Rosalba Bruno, che ha avuto calorose parole di

elogio per l’attività del club, con l’invito a proseguire sulla strada già lastricata di successo tracciata

fino ad oggi.

 

 

 

Utenti registrati: 5
Registrati oggi: 1
Utenti online: 0
Visitatori online: 7
Ultimo iscritto: FosephScobe

Lingua identificata:
IT
Cambia lingua


Nessun link presente!

Realizzato con base Openasp 2.0 - GPL License - homepage
CSS valido!